IMBALLAGGI A CONTATTO CON ALIMENTI

La normativa Europea e quella nazionale definiscono le concentrazioni limite dei contaminanti che possono essere ceduti dalle materie plastiche e dalle ceramiche che entrano in contatto con gli alimenti.

Le prove che eseguiamo sono di due tipi: prove per immersione e prove mediante uso di una cella. I test di cessione vengono eseguiti sugli imballaggi usando i simulanti previsti che sono: simulante A (etanolo 10%), simulante B (acido acetico al 3%), simulante C (etanolo al 20%), simulante D1 (etanolo al 50%), simulante D2 (olio vegetale), simulante E (poli ossido di 2,6-difenil-p-fenilene).

I differenti tipi di simulanti sono utilizzati in base ai prodotti alimentari da controllare ed alla loro natura.

SCHEDA TECNICA SCARICABILE

null

Imballaggi: Migrazione globale e specifica